Auto eco: l’elettrica Tazzari Zero

Mobilità urbana e sostenibilità ambientale. Un abbinamento improbabile? I tentativi, riusciti,  non mancano. In via Savona, a Milano, durante il Fuorisalone l’azienda E-move.me, che si occupa di mobilità sostenibile, ha presentato biciclette, scooter e city-car di vari marchi italiani. Tutti elettrici e tutti a zero emissioni di CO. Noi abbiamo provato Tazzari Zero, city-car a due posti. Per guidarla basta avere la patente A1 (quella per le moto di cilindrata 125). Il veicolo, lungo poco meno di 3 metri e largo 1,5, si fa notare per la linea sportiva e accattivante, mentre all’interno i sedili in pelle nera e il display touch-screen  denotano una certa cura per i dettagli. Ha un piccolo bagagliaio sul retro e un vano portaoggetti nel cofano, collocato vicino alla spina da collegare alla presa della corrente: una ricarica completa – per un’autonomia di circa 140km – richiede  non più di otto ore.
Ma veniamo alla prova di guida. Mettere in moto il veicolo è più semplice che azionare un’auto col cambio automatico: tolto il freno a mano, si gira la chiave, si seleziona la marcia avanti sul display touch-screen… e si parte. I tempi di accelerazione sembrano davvero molto ridotti, ciò permette di raggiungere in breve velocità sostenute. Di contro ci accorgiamo poco dopo che i tempi di frenata non sono altrettanto veloci; in altre parole, se si presenta la necessità di effettuare una frenata improvvisa, la macchina non è in grado di “inchiodare”. Nonostante questo, la guida è piacevole. La vettura è scattante e silenziosa, la visibilità dal posto guida è ottima e i sedili regolabili garantiscono una certa comodità.
Il costo? Da 24.360 euro in su. Per saperne di più è possibile recarsi presso lo show-room E-move.me a Milano, in via Savona, 103.

Rossella Bulla