The breath: il tessuto mangia inquinanti

The breath. Così si chiama il tessuto cattura inquinanti progettato da una start up italiana, l’Anemotech del gruppo Ecoprogram. Dopo la fase sperimentaleThe breath viene ormai commercializzato in tutta Italia, anche tramite lo shop on line. Cominciano ad essere posizionati i primi cartelloni pubblicitari “mangia smog” ( a Milano e Roma)e alcune aziende che hanno a cuore la salute dei dipendenti hanno acquistato la nuova tecnologia sotto forma di quadri da appendere alle pareti degli uffici. The breath infatti funziona sia all’esterno che all’interno degli edifici. Il tessuto è composto da una mesh di filati, ottenuta da miscele di nano tecnologie. Il suo compito è quello di filtrare l’aria ovvero di catturare le sostanze inquinanti e trattenere la carica batterica presente all’interno di una cartuccia carbonica (da cambiare dopo 12-13 mesi), riducendo la concentrazione di batteri.
Chi ha messo a punto questo particolare filato sono due imprenditori: Giammarco Cammi, piacentino e Gianluca Barabino di Tortona. Il loro obiettivo? Rendere più salubre l’ambiente. La tecnologia è stata realizzata in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche e studiata per fare in modo di catturare le sostanze inquinanti. In base alle prove fatte The Breath permette di abbattere fino al quaranta per cento dei fumi di cucine, idrocarburi, potenziali residui di stampanti o fotocopiatrici.

the breath- quadro in tessuto

Negli ambienti chiusi è utile per ridurre l’inquinamento indoor causato da radon, anidride carbonica, monossido di carbonio, solventi, fumo passivo.
Nel negozio on line creato sul sito chiunque può già acquistare un quadro in questo tessuto per migliorare la qualità dell’aria a casa propria o in ufficio. Vi sono diversi formati e diverse immagini tra cui scegliere: animali, creazioni di pop art, fotografie di paesaggi e di città, disegni adatti alla camera dei bambini. I prezzi? Da 195 euro per una tela da 50×50 cm a 280 euro per 100×70 cm. Oltre alle immagini disponibili è possibile anche far stampare una fotografia persinale.

Nicoletta