Test: attrezzi Technogym a risparmio energetico

Immaginate una cyclette oppure un tapis roulant in grado di generale energia grazie all’attività di chi lo usa. Immaginate che l’energia ottenuta venga impiegata per far funzionare gli stessi attrezzi e, a volte, anche altri apparecchi elettrici. Niente male, vero? Technogym, leader mondiale nel wellness e fornitore ufficiale delle ultime 5 edizioni delle Olimpiadi, è passata dalla teoria ai fatti. Ha messo a punto la prima collezione di attrezzi composta da 30 prodotti, cardio, forza e funzionale coordinati in termine di stile e design e progettati mettendo al centro i concetti di connettività ed eco-sostenibilità.
Obiettivo dei progettisti di Artis è: ridurre il consumo di energia fino al 30% rispetto ai prodotti equivalenti sul mercato; riciclare ovvero tutte le interfacce sono alimentate grazie all’energia pulita prodotta dall’allenamento sulle macchine per l’esercizio cardio (bike, ellittivo, vario, recline) o generata dalla dinamo integrata (brevetto depositato) delle macchine forza; rinnovare poiché l’energia prodotta dagli utenti durante l’esercizio viene immessa nella rete elettrica del club e utilizzata per contribuire all’alimentazione della palestra.
Ho avuto modo di testare questi apparecchi all’interno della prima palestra creata ad hoc con apparecchi Artis all’interno dell’hotel Augustus, cinque stelle superior, di Forte dei Marmi. Fa piacere allenarsi e sapere si fare qualcosa per l’ambiente. Ed è anche soddisfacente rendersi conto di quanto si contribuisce perché sui display di tepis roulant, step, etc, appare in tempo reale l’energia generata.
Tanto per dare un’idea, si stima che ogni cyclette, utilizzata a media intensità, sia in grado di erogare circa 120 Watt, cioè l’energia sufficiente ad alimentare un personal computer. Questo vuol dire che una palestra media, che dispone di circa 30 attrezzi cardiovascolari, nell’ora di punta in cui sono tutti funzionanti copre il 25% del fabbisogno energetico di sala pesi, spogliatoi e reception.
Technogym è anche “Official Wellness Partner” di Expo di Milano 2015. Technogym WellnessL’azienda romagnola svilupperà all’interno dell’Esposizione Universale un percorso tematico dedicato all’attività fisica, ai sani stili di vita ed alla salute. Tema centrale dell’intervento: l’equilibrio fra l’energia immessa nel corpo attraverso il cibo e l’energia consumata attraverso l’esercizio. Attraverso l’integrazione di attrezzi fitness, apps, dispositivi “wearable”, tecnologie audio-visive, programmi wellness, Technogym metterà a disposizione dei visitatori modalità di movimento e di esercizio fisico fruibili nei luoghi della vita quotidiana: a casa, al lavoro, a scuola, in ospedale, in viaggio, in palestra ed all’aperto.
All’ingresso principale dell’Expo, l’azienda allestirà un’area dove esplorare la palestra del futuro, un vero e proprio hub dello stile di vita connesso ai luoghi in cui le persone svolgono le proprie attività quotidiane, che saranno rappresentati attraverso 9 isole interattive lungo il decumano, la via principale del sito espositivo. In linea con il “Wellness on the go” – la visione di Technogym per rendere il wellness disponibile a tutti, in ogni momento della giornata ed in ogni luogo – verranno messe a disposizione dei visitatori soluzioni wellness accessibili da tutti nei luoghi della vita quotidiana per promuovere movimento in tutto l’arco della giornata e non solo nelle poche ore settimanali dedicate allo sport.

Roberto